Colpa, senso di inadeguatezza, vergogna, la Dea Oscura e la Dea Madre

Ieri stavo scrivendo a mano queste esatte parole:
Spostamento dell’attenzione dal quadro generale ad una specificità particolare, questo si chiama censura e può anche essere intesa come forma di indottrinamento e fascinazione.
Ho aggiunto:
Quando una donna si sente insicura, cerca conferme nell’uomo, e l’uomo nel patriarcato oggettiva, riduce, sposta l’attenzione, colpevolizza e rende vittime le donne.

Continua a leggere

Annunci

Una Pietra Sopra

pietre
L’espressione:
Mettere una pietra sopra
E’ non solo un modo di dire ma una precisa prassi rituale che le streghe facevano in tempi remoti.
Ma se si guarda ancora più addietro l’atto di mettere una pietra sopra è un atto del ciclo di morte presente in natura, è la fine per un nuovo inizio.

Continua a leggere

Discriminazione o Proiezione?

mancata visuale
C’era un tempo nel quale avevo compreso delle cose di me stessa e volevo confrontarmi con coloro che condividevano un idea precisa similare alla mia.
Il gruppo mi etichettò immediatamente (alla prima uscita) come una bifobica. Alcune dinamiche di gruppo (anzi molte) nel sistema patriarcale diventano dinamiche a svilire, settorializzare, marginalizzando e etichettando per preservare l’integrità e il potere del gruppo stesso generalmente “governato” da uno o più personaggi che devono rimanere in tale ruolo, e le suddette dinamiche devono proteggere anche con mezzi eticamente discutibili, l’integrità del gruppo, così nascono le sette fomentate da aspettative di accoglienza, ma le sette sono anche civili non solo religiose….

Continua a leggere

Dogmatismo e idolatria

Parthenos
A molte persone capita una cosa precisa nella loro vita, quella della gentilezza messa in piedi da altre persone per ammorbidirle e poi imporre il loro punto di vista.
L’imposizione velata l’ho sempre mal digerita, preferisco quella esplicita e diretta, mi appare meno ipocrita, seppur trovi ipocrita ogni forma di imposizione, infatti ho sempre pensato che se si ha un punto di vista (per quanto errato questo possa essere) è meglio esplicitarlo in maniera netta piuttosto che ammantarlo di una forma di fascinazione.

Continua a leggere

Mother Earth

Mother Earth – Within Temptation

La canzone e qualche riflessione sul testo e sul femminino sacro della Dea che è in ogni donna. A seguire il testo in lingua originale, il testo tradotto e le mie personali riflessioni su questo argomento che ne vede partecipi anche altri di argomenti che sono in correlazione con il primo.

Continua a leggere

Proserpina, la Morte e la Madre

Proserpina
Proserpina essendo direttamente connessa alla Dea Madre originale fu stuprata al pari di altre dee e donne della Grecia patriarcale degli dei dell’Olimpo. Zeus è il più grande stupratore di tutti, lo chiamato “ratto di Proserpina” come chiamano “amore” il rapimento e la coercizione ma il termine esatto era ed è società e religione dello stupro e quelle che andavano a sostituire le filosofie matristiche erano nella stragrande maggioranza dei casi fondate proprio sullo stupro.
Per chi nel presente si chiede da dove derivino i femminicidi, la coercizione, la paura patriarcale, la violenza psicologica e fisica reiterata ai danno delle donne, basta vedere un pò di storia e filosofia, di questi esimi patriarchi come Ovidio, o magari leggere Platone, o vedere cosa faceva Zeus e gli altri dei maschi dell’Olimpo, o leggere anche di altre culture patristiche da qui a 3000-5000 anni fa, sarà subito chiaro che si è trattato di una cultura della violenza perpetrata per secoli di cui oggi (fortunatamente) si parla di più ma che ha radici indietro nel tempo.

Continua a leggere