Dalla Pitto Grafia alla scrittura auto confermante

TRECCANI online dice:
pittografìa (o pictografìa) s. f. [dall’ingl. pictography, comp. del lat. pictus, part. pass. di pingĕre «dipingere», e –graphy «-grafia»]. – 1. Forma primitiva di scrittura, costituita da disegni di oggetti (pittogrammi), assunti con valore significativo ora aderente e immediato ora simbolico e astratto, diversi dai geroglifici, in quanto privi di valore puramente fonetico, e tali perciò da consentire la comunicazione tra soggetti parlanti lingue diverse; non appare in genere usata in modo assoluto agli inizî della storia della scrittura né è molto diffusa tra i popoli di interesse etnologico, tranne che presso alcuni gruppi australiani; ebbe invece il suo maggiore e più tipico sviluppo presso gli Indiani dell’America Settentr., che usavano come materiale scrittorio pelli di bisonte, alce e cervo, raram. corteccia d’albero. 2. Con valore concr., scritto, testo realizzati mediante pittografia: le p. eschimesi.
Primitivo cosa? verrebbe da chiedersi.

Continua a leggere

Annunci

Udito, Tatto, Olfatto, Vista, Gusto e Intuizione

Si dice che essendo ancorate alla terra le donne abbiano un potere femminile minore rispetto a quello maschile beh… se per potere si intende manipolazione, falsità, fascinazione, paura,  allora si in effetti i soggetti femminili hanno minore potere ma che potere è quello fondato sulla menzogna e su “qualità” come quelle elencate? come mi domando quale sia il potere di chi aspira a sollevarsi dalla terra che nutre, fa nascere, genera e distrugge? ovviamente è il tipo di potere costruito dalle religioni e filosofie spirituali dell’ego, della superiorità di qualcuno…. successive alla prima dove le energie non erano nostre, ma noi eravamo parte di esse e dove non esisteva la presunzione di sentirsi superiori proprio in virtù di quel potere.

Lince del mollo park

Continua a leggere

Arte: I Colori

Ho sempre avuto a che fare con i colori, nella pittura mi definirono in passato “maestra del colore” perché – contravvenendo al mio stile monocromatico nel vestire – sui dipinti ritraevo l’arcobaleno spesso e volentieri.
Riflettevo sul colore applicato alle divinità, all’esoterismo e a degli specifici valori simbolici.
Il mio nickname è Sciamana Rossa ma se andassero individuati dei colori importanti per il femminino quali andrebbero considerati?

Continua a leggere

Arte Sciamanica: Alla Dea che è in noi

Celebrare noi stesse è importante quando sappiamo riconoscere in noi stesse la Dea, privandola di quei pesi che nella vita ci portiamo per forza di cose, appresso.
Fare Arte Sciamanica significa scoprire nel percorso corrispondenze e elementi che in Noi stesse erano tacitati, è anch’esso un viaggio e per la prima volta sono riuscita a realizzare un feticcio della Dea recante uno spicchio di Luna sul capo.
Come detto è un esercizio che può fornire delle corrispondenze e nel caso delle immagini che seguono, le corrispondenze vanno molto indietro nel tempo e la simbologia è sempre quella della Grande Dea che ci abbraccia ma che in se ha anche il potere di distruggerci come visto nei vari riferimenti che faccio a Lei-Noi donne.

Continua a leggere

Messaggi e l’Io interiore

C’è l’arte che ha dei canoni precisi, dei modelli, che dice: “la realtà vige su tutto” e poi c’è l’arte sciamanica e dello sciamanesimo per linea femminile, quella che è comunicazione diretta, che estrapola dall’esterno e dall’interno figure, forme e simboli e senza elaborarli con canoni forniti di getto la imprime su un qualsivoglia supporto, come una grotta, o un pezzo di carta, o una pietra etc….

I disegni che vedrete a seguire sono i miei.

L’arte è stata per lunghi periodi il veicolo che ha mosso visioni, trance (transizioni), attimi, Energie e quant’altro.

Continua a leggere

Arte Sciamanica&Energia

Arte Sciamanica significa connettersi con sfere molto profonde del se e accedere al contempo ad altri piani.
Una cosa che può riuscire in realtà anche abbastanza facilmente ma che se ci si va con l’intenzione carica di aspettative eventuali non può riuscire, a seguire si comprenderanno le ragioni di quest’ultimo mio pensiero.
Continua a leggere