Informazioni, NOTE&Consigli

Ottobre 2016-Apertura del Blog

Lavorare su se stessi significa aver la possibilità – se il lavoro è ben condotto – di evolvere da diversi punti di vista, e imparare la mutevolezza e a convertire in “opportunità” ciò che ci accade è la cosa giusta da fare.  Da qui la decisione di aprire un mio spazio. Un luogo dove esporre ciò che conosco e ho appreso nel corso della mia vita e nel mio percorso che definisco Sciamanico Femminile.
Il dolore fa, o può far riscoprire la propria forza interiore, bisogna solo sapere quando farla emergere e questo per me è il momento giusto di fare quest’ultima cosa.
Questo blog si concentrerà sulle Energie a largo spettro. e sullo Sciamanesimo del Femminino che le evoca, le canalizza e pratica l’auto guarigione partendo dall’interiore e dall’unità. Nel tempo creerò le diverse sezioni e “disciplinerò” il tutto rendendolo scorrevole per coloro che vorranno farvi visita.
Tutto ciò che verrà riportato in questo blog-sito è frutto del mio sentire, del mio Io Selvaggio, dei miei studi e della mia esperienza.

Nota importante sulla mia persona:

Avendo attraversato dei luoghi ed essendone uscita per diverse ragioni, e in un caso ribellandomi a specifiche persone che rientrano per scelta personale nella Cultura dello Stupro e quindi dovendo essere punita per essermi ribellata come tutte le donne che si ribellano secondo la mentalità psicotica e paranoide infarcita di potere verticale patriarcale che hanno questi soggetti, perché così ragionano e i femminicidi stanno lì a dirlo, come anche le violenze e gli abusi economici, sessuali e psicologici che le donne subiscono,  la mia precedente identità online (nickname precedenti non multi account, ho sempre avuto account unici cambiavo i nick solamente) vengono usati ( tutti i nickname che ho avuto) da altre persone facendo credere che quelle persone sia io, insomma un furto di identità virtuale ma di nickname, ci tengo a dirlo così che admin e persone dei diversi staff dei forum che frequentavo e che non frequento più, ne frequenterò mai più perché mi sono allontanata dai forum in generale, sappiano come stanno realmente le cose, aggiungo che a questa cosa si sommano le calunnie, come detto il patriarcato per legittimare se stesso deve distruggere le donne, e per farlo usa qualunque mezzo specie quando una donna comprende il vero volto del patriarca dietro la maschera che indossa.

Consigli Utili per le-i Navigant@

Nota sul Copyleft:

Sono felice se qualcuna o qualcuno che passa da me vuole condividere i miei contenuti ma è anche cosa gradita che si citi la fonte di provenienza aggiungendo il link dal quale è stato estrapolato il concetto o magari l’intero post.

Nota su questo Blog

Nella mia vita da quando ho iniziato ad interessarmi alla Dea interiore che definisco spesso come Dea Oscura, che esiste in ogni donna e che ha molteplici aspetti, ho riscontrato quattro cose, una strettamente personale, le altre tre a cadere rispetto alla prima.
Questo che sto per scrivere è sia una linea orientativa per meglio comprendere il blog, sia un modo che ho per manifestare un dato di fatto.
Ci fu un tempo nel quale in molte e molti mi dissero che per legittimare il mio sapere vi era necessità di prove scritte. La scrittura nasce con il sistema patriarcale, e questo l’ho ribadito più volte nel mio blog in diversi articoli ed è risaputo anche da altre donne che sono sulla Via del Femminino o femminile, la trasmissione nelle società matrilineari era pratica, uditiva e verbale e al posto della scrittura vi era l’arte e la pratica, quella che io definisco arte sciamanica, tra l’altro una forma espressiva che era anche un modo per smuovere energie a scopi alti.
Infatti il patriarcato per mezzo della scrittura e nel passaggio dalle culture Matri focali a quelle del dominio e della linea patristica ha fatto quattro cose:
1): Stravolto l’antico sapere
2): Occultato specifiche parti dell’antico sapere
3): Sfruttato l’antico sapere per scopi bassi e quindi manipolandolo
4): Preso piccoli frammenti dell’antico sapere per Via Femminile
Le religioni nascono con il patriarcato mentre l’antica Via del Femminile era un modo di vivere, lo Sciamanesimo lo è tuttora nei luoghi dove la trasmissione è quella matri lineare. Tornando al tempo nel quale mi si chiedevano prove, nel percorrere la mia Via del Femminino alla riscoperta della mia Dea Oscura e in generale di ogni aspetto della Dea che è presente come sapere ancestrale in ogni donna che decida seriamente di Conoscere se Stessa, ho notato che arrivavo a delle conclusioni che poi ritrovavo manipolate, stravolte o in frammentate dentro a testi di filosofia, spiritualità, scienza, tecnica, favole, vie maschili e patriarcali, e che erano state estrapolate dall’antica Via quella Sinistra della Madre generatrice e distruttrice. Infatti i patriarchi non potevano ne occultare tutto, ne cancellare tutto, quindi hanno inserito qua e là le cose. Talvolta nel blog cito delle fonti ma disconoscendo tale metodologia perché la noto ancorata al potere che fa di prove-dominio-controllo una triade che ci ha condott@ dove siamo ora e che disconosce il femminino, la accetto solo per comprendere l’opera che è stata messa in piedi dal patriarcato studio testi e lo faccio con costanza, ecco come trasformare un loro strumento in nostro e di aiuto alla riappropriazione di quel Femminino anche. La base dalla quale parto è quella femminile dell’intuito, le conferme sono poi sempre arrivate come detto successivamente. Spesso sono arrivate dalle donne tra l’altro che come me hanno percorso un Cammino verso la Dea Interiore e che a loro volta sono partite dall’istinto e non da quello che il patriarcato ha sconvolto, ne da quello che il sistema patristico ha dato per scontato come “oro colato” sebbene sia appunto utile come prova per chi ci tiene, altrimenti la prova presto o tardi arriverà nella mia vita sono sempre arrivate e sempre successivamente al mio istinto.

I Consigli:

Nella Pratica e nella Via del Femminino si dovrebbero seguire una serie di buone norme e regole prima di mettersi nella condizione in cui praticare diventa necessario e/o se ne abbia desiderio. Per tale ragione ho deciso di illustrare una serie di consigli da prendere in considerazione se volete.
A seguire esporrò per quella che è stata la mia strada questi consigli.
1. Prima di praticare è bene conoscere se stessi,
2. Se non vi sentite sicure-i del risultato o di voi stess@ evitate di praticare
Anche in questo caso la sicurezza è un elemento essenziale quando si parla di praticare che sia per protezione, per l’equilibrio o per l’autoguarigione e la giustizia, io parlo solo e unicamente di pratiche sciamaniche e lo sciamanesimo non ha nulla a che fare con la cultura dominante. Tante volte ho scritto che sfidare se stessi, è un bene ma non se il nostro istinto ci dice che stiamo per intraprendere una strada sbagliata e/o non appropriata al momento che stiamo vivendo.
3. Se avete dubbi e/o incertezze, cercate prima di tutto le risposte in voi stesse, poi se proprio volete cercare all’esterno, è bene sentire chi siano le persone fidate alle quali porre domande e sempre senza prendere tutto per oro colatro ma piuttosto come spunto, il sentire è istintuale e del Femminino e raramente sbaglia, con me non ha mai sbagliato come scrivo anche sopra, persone fidate sono quelle alle quali rivolgervi al fine di ricevere un confronto con esse NON STRUMENTALE, ne finalizzato ad affermare se stesse (ego) contro qualcun altro, se pensate di non aver trovato tale persona o tali persone allora rivolgetevi a qualcun altr@ ma tenendo sempre presente che la vostra volontà e la vostra libertà vengono al primo posto.
4. Studiate e centrate voi stesse (Gnothi Sauton delle Profetesse della Dea Madre)  e fate in modo di non ascoltare un unica campana, un unico gruppo, non diventate discepoli di nulla e di nessuno, e ricordatevi che lo studio e il confronto tra più voci-scuole di pensiero e culture etc… è alla base della formazione di una propria identità che non deve diventare strumento per altri ma spinta per auto determinarvi e basta partendo sempre dal vostro sentire qualora scegliate di seguirlo.
Ci sarà sempre qualcuno o gruppi di persone che occulteranno e sviliranno singole scuole di pensiero, ci saranno altri che invece vorranno comprendere, confrontare e trovare ciò che cercano. Ogni tentativo censorio è pessimo per come la penso io, come lo sono anche atteggiamenti che contemplino un unica strada senza leggere e studiare una serie di culture, scuole, filosofie e approcci che possano fornire diverse chiavi di lettura e anche dare spunti di riflessione se come me si è su una Via Femminile di ricostruzione di Se, di un Io non contaminato. In tutto questo dovrete però anche disciplinare voi stessi facendo in modo che le informazioni ricevute non siano e restino sparse nella vostra mente, fidarsi di qualcuno è un bene ma il vostro corpo può fornirvi dei segnali importanti, questa è la Sciamana, colei che sa e alla quale poi le risposte confermative arrivano, ma prima arriva il suo istinto che è come quello del lupo, del gatto, della tartaruga, della lince etc….. Si chiamano istinti, quegli istinti sono collegati al nostro essere specie tra le diverse specie e spesso segnalano alla persona di chi è bene fidarsi e di chi no. Ci sono molti ciarlatani in giro quindi bisogna comprendere che esistono anche persone che manipolano per portare “acqua al loro mulino”. Costoro hanno zero interesse per il cammino delle persone, mirano solo a rafforzare sette e/o ambiti di interesse e lo fanno attraverso la manipolazione e l’induzione a pensarla come loro per annichilire la volontà e l’identità fino a quel momento esistente delle persone. Ricordatevi di mantenere salda la vostra autonomia, sempre e comunque, anche e specialmente se attraversate momenti di crisi per qualsivoglia ragione.
5. Siete sempre voi a decidere
Ricordatevi sempre che la vostra volontà viene al primo posto come viene al primo posto Amare voi Stesse. Se non vi sentite di fare qualcosa, se avete paura, se d’istinto percepite che vi si stanno chiedendo cose verso le quali non siete preparate-i, dite un NO secco, potete e dovete farlo per rispetto e amore verso voi stess@ ricordandovi che Auto Determinarsi è importantissimo in ogni circostanza della vita, è più importante amarsi che accettare qualunque cosa vi viene chiesta per non perdere una persona, o per non perdere il coinvolgimento in un gruppo, specie se questo coinvolgimento significa non essere più voi stess@ e sottoporvi ai dettami di qualcun altr@.
6. Quello che io dico può essere interpretato come meglio credete ma io non sono responsabile in alcun modo delle vostre interpretazioni.
Tutto quello che scrivo e scriverò su questo spazio, può essere sempre e comunque interpretato per come una cultura acquisita ha formato un soggetto, il patriarcato è una cultura e come tale dispensa un certo tipo di sapere, per questo ricostruisco perché questa cultura non mi definisce, e in generale essendo fondata sulla misoginia (odio verso il femminile) so che non definisce nessuna donna, il guaio è che molte donne vi si identificano, ma sono indotte in tale identificazione visto l’assolutismo della coltura stessa, ma ciò può portare donne e uomini a non capire cosa intendo dire nel blog e quindi ad interpretarlo secondo la cultura acquisita, acquisita per le donne, loro per i maschi.
7. Attenzione a ciò che desiderate ottenere
Siamo tutte e tutti umani e spesso vorremmo accedere a situazioni o poteri che apparentemente ci appaiono belli e significativi ma appunto attenzione, alcuni di questi non sempre siamo in grado di gestirli. Magari li abbiamo voluti per anni poi quando riusciamo ad ottenerli la loro gestione diventa complessa, ho citato il film “Il Corvo” ma è calzante come frase in questo caso. Si arriva al punto 9, se si desidera ardentemente qualcosa si può incappare in trappole (proiezioni e aspettative) specifiche messe in atto da persone che manipolano e che vogliono annichilire le volontà altrui, sono i classici specchietti per le allodole. Il desiderio è anche ego e bisogna comprenderne la radice per evitare di avere aspettative, come dico sempre, la vita può offrire grandi cose se non ci si aspetta nulla, obiettivi e aspettative sono opposti sotto questo punto di vista, può invece essere crudele se si ripongono troppe aspettative sulle situazioni etc…. godersi i momenti è una bella cosa ad esempio.
8. Attenzione alle trappole
Le trappole della mente possono essere molteplici e spesso non vengono comprese, alla fine si ritorna al “siete sempre voi a decidere” e allo “Gnothi Sauton”.
9. Autoguarire noi stesse
Ogni donna medicina, strega, curandera e sciamana ha scopi più alti di quelli strettamente legati all’ego ovvero ad un immagine fittizia del se che si sostituisce ad un Io che sceglie autonomamente e non per cultura assorbita, non rientra in schemi patristici e patriarcali e sa come intervenire per curare se stessa e per lenire le altrui ferite, sa anche quando è il momento di farlo perché tutto questo è parte dell’universo di cui essa stessa è parte, ne superiore ne inferiore alle altri parti che compongono il tutto. Chi è sulla Via del Femminino Sacro sa curarsi e riapprende antiche arti.
Annunci