Umiltà, Fermezza, Decisione, Ascolto

Umiltà nell’ascoltare
Fermezza nel comunicare la propria volontà e il proprio pensiero
Decisione nell’affrontare gli ostacoli e le paure
Ascolto come canale comunicativo

cropped-cropped-redcircle.png

Il cerchio è un simbolo molto antico, questo si rifà alla ciclicità delle cose. Oggi ho preso quattro parole anche se il linguaggio è un approccio che non amo particolarmente perché foriero di dubbi anche quando molto aperto e diretto. Ma è un mezzo, come lo sono altri, e per i blog certamente è un buon mezzo con o senza altri quali le immagini, i video etc….

La parola Umiltà viene così definita dall’Etimo:

62e020

Il cristianesimo aveva tutta la volontà di usufruire di questa tendenza, personalmente penso che essere umile però non sia e non debba essere connesso ne alla stratificazione sociale, ne all’accettare un dio e quindi al sottomettersi ad esso.
Ho sempre interpretato l’umiltà come la capacità di ascoltare ma solo se questo costituiva un canale di interscambio positivo e quindi quando vi era rispetto dall’altra parte. In tale accezione l’umiltà non è più uno strumento di ritorsione e di sudditanza, ma viene trasformata in capacità di interconnettersi, probabilmente ho confuso il termine con quello di Empatia, sicuramente ho fatto questo ma probabilmente ho anche nobilitato questo termine.
Fermezza nell’Etimo viene associata alla parola stabilità, ma stranamente sempre nell’Etimo anche la parola Aggressività viene associata a tale ultimo concetto.
Si parte da: AGGREDI, AD indica la direzione e GRADI, significa andare, camminare. In sostanza aggressività significa fermezza nell’andare verso una precisa direzione.
Invece il termine Decidere ha un etimologia opposta a quello che la cultura fa credere, aggressivo è stato ribaltato a decidere, mentre decidere sembra avere un significante positivo. Le parole come dico sempre non sono bruscolini e comprenderle aiuta anche a capire bene i concetti espressi, come anche utilizzarle nella maniera migliore sempre tenendo conto di Se e di come si è senza cambiare sulla base della pressione sociale che spesso è essa stessa frutto di specifiche culture.

31bfb7

IL termine decidere nella sua radice etimologica significa “mozzar via” paradossalmente nel gergo comune (secondo me non tanto paradossalmente considerando che la violenza permea tutte le cose e quindi anche il linguaggio) ha un accezione positiva.
Ritorno al cerchio delle mie parole di apertura del post.
Ogni cosa può essere colta, reinventata, plasmata per se e per conoscersi, ogni cosa ha tante lezioni da dare ed essere ricettive è stupendo, lo amo molto.
Il cerchio è il perenne movimento invisibile, ne ho parlato anche in passato, è simbolo di ciclico, di immobile e di movimento e racchiude in se non angoli, ne punti da considerare, ma un tutto, la stessa spirale altro simbolo della Dea Primigenia, parte da un cerchio come forma.
Annunci