Parole di Terra

Sei qui nel ventre e io ti ascolto.
Vi erano considerazioni folli, apparentemente tali che molte hanno recepito come un espropriazione.
Tu sei sempre in quel ventre però.
Definisci i passaggi, cogli gli attimi, e io assieme a te
In basso dove tutto nasce e cresce, è dal basso che si parte e nel basso si ritorna. Una verità incontrovertibile
Hai mille nomi ma poco conta.
Io ti chiamo Madre oggi.
Acqua, terra, fuoco e aria. La tempesta arriva e sei sempre te. Non si riesce a studiare il fulmine, una delle tue grandezze.
Parole di Terra e non solo.
Ti circondi di bellezza, di morte, di nuova vita, di crescita, di passaggi….
Bisogna saper ascoltare la voce degli alberi, quella del vento, perché è la tua Madre.
Un altro giorno e altre esperienze, del ventre, della Dea che rinasce da se ciclicamente.

 

Annunci