Rosso Fiume, ciclicità e mutevolezza

Il ciclo
L’arte che porta con se, la sua riscoperta, la calma degli attimi, il Se che necessita di esprimersi
Quando si riconosce la Dea ciclica e mutevole in noi spariscono i dolori
Ciao Madre….
Anche in questi giorni della Luna mi riporti al mio antico amore.
Un ulteriore omaggio in rosso a te e a me stessa, rimembri il nostro purificarci e perdere la pelle del serpente ogni mese attraversando la Sorella Luna e abbracciando anch’essa e noi come lei, ci liberiamo delle scorie in maniera ciclica e mutando profondamente noi stesse con il nostro flusso perenne.
Ci ricordi sempre che siamo come te, siamo la Dea noi donne, equilibriamo e distruggiamo, amiamo e ci amiamo, fluiamo e restiamo in apparente blocco, solo apparente….
Dopo la Dea Sangue un altro mio pezzetto d’arte sciamanica nei giorni della Luna eccolo qui sotto.

Dea Oscura

 

 

 

Annunci

Un pensiero su “Rosso Fiume, ciclicità e mutevolezza

I commenti sono chiusi.