Gli oracoli non prevedono il futuro

I Ching
Ed eccoci ad un argomento spinoso per chi ci crede, io non ci ho mai creduto e non avendoci mai creduto ho sempre consultato I Ching ad esempio cercando di capire se mi comunicavano qualcosa sul presente e sul passato.
  • Tarocchi
  • Sibille
  • I Ching
  • La Geomanzia
  • Le Rune
Etc….
Non leggono il futuro.
Nessuno strumento divinatorio legge il futuro in realtà e questo potrebbe stravolgere chi legge il mio blog. Spiego il perché sostengo questo.
In primis perché noi stesse e noi stessi siamo fautori del nostro futuro, e ciò che abbiamo coltivato, alimentato e generato è ciò che ci aspetta nel futuro perché il tutto rientra in specifiche azioni svolte. L’errore di molte persone è quello di pensare che un azione svolta nel presente non abbia nulla a che fare con ciò che quell’azione comporterà in un futuro, invece tutte le cose hanno delle conseguenze, vale anche sul piano energetico.
Allora gli oracoli che fanno?
Qualcuno che leggerà a questo punto può domandarselo. Le mantiche o oracoli che dir si voglia si limitano ad inquadrare il presente e fanno da linea diretta con il passato, portano dei messaggi su eventuali situazioni ipotetiche, su degli scenari che comunque vanno dedotti da chi interpreta, quindi se chi interpreta vuole manipolare una persona che crede negli oracoli come forma divinatoria del futuro dimenticando che è lei la fautrice del suo futuro, una persona manipolatrice può metterla tranquillamente nel “sacco” per così dire, sfruttando un suo pensiero errato, cosa riprovevole per me.
Comunque l’I Ching, la Radioestesia, le Carte, le Rune certo non predicono il futuro, sono solo strumenti che possono aiutare a comprendere meglio il presente fornendo dei quadri alternativi (o meno) a quelli ritenuti unici da molte-i.
Vi lascio scritto un messaggio criptico, interpretatelo come volete, dico solo che ha a che fare con ciò che gli oracoli fanno, escludendo appunto il futuro dal campo della loro attività. Il messaggio che riporto lo scrivo come se scrivessi un Esagramma de I Ching, che sono uno strumento di conoscenza per me e che abitualmente consulto senza smania di comprenderli nell’immediato, infatti anch’essi sono estremamente criptici.
Sin da piccola osservavo e mi fermavo a guardare la terra, come si poggiavano le foglie su di essa, cercavo di comprendere i disegni che Madre Natura lasciava, magari attraverso la disposizione dei sassi dove non erano arrivat@ altr@ a mettere mano ma solo la pioggia, il vento, altri animali non umani….
Ho sempre sintetizzato le cose con una linea, spezzata o fissa, poi ho scoperto l’I Ching in natura anche la linea è la sintesi di tutto, ma si combina, si gira, può essere interpretata ed è mutamento essa stessa.
Il Libro dei Mutamenti ha un principio nel femminile, ma anche questo oracolo nasce nella cultura a dominazione patriarcale, in quanto oracolo di un certo tipo. Anche I Ching possono essere interpretati così come tutte le cose che arrivano alle persone, da qualsivoglia parte provengano. Ogni cosa è una potenziale lezione e il mutamento assieme alla ciclicità sono il perno su cui si fonda la vita stessa.
Non si può prevedere qualcosa che non si può e non si vuole costruire, le risposte sono in un altrove che è dentro ognuna e ognuno.
Una diga non può interrompere il fluire, può solo deviarlo, un umano può odiare se stess@ tanto da dimenticare che può sempre avere una scelta.
Se noi tutt@ siamo un pezzetto della Madre che ci genera, dobbiamo solo ricordare che ascoltarla significa ascoltare noi stess@, ascoltare il nostro Sentire e il nostro istinto, non a caso oracolare era qualcosa che solo le donne originariamente facevano, poi hanno sottratto i templ e inventato carte etc…. per rubare al femminino tale prerogativa e manipolare le persone attraverso queste forme, invece si possono interpretare i messaggi della Terra ma non delegare mai ne a una parte di un tutto, ne ad altr@ il proprio futuro e la sua interpretazione.
Annunci