La Delicatezza e la Forza

Ogni momento e ogni pausa sono accompagnati da oscurità, luce e sfumature da cogliere.
La foglia si poggiò quel giorno sulla terra appena rimossa e io restai a guardarla perdendomi… mi accade sempre quando ascolto il mio dolore.
Parenti e amici chiamavano, mia madre era vicina a me e potevo sentire le sue sensazioni, ascoltare cosa stava provando anche lei.
Il vento soffiava leggero sebbene fosse novembre e una pagina del libro era stata strappata, il libro è quello della vita, e la pagina strappata era quella finale ma era bianca, segnava il passaggio….
E’ vero che ci sono cose che si ricordano per tutta la vita, per la mia esperienza questo avviene, altre invece vengono “nascoste” da qualche parte della mente e del cuore, penso questo….
Poi si chiude lo stomaco e le emozioni bisogna viverle, ogni attimo e periodo ha fasi specifiche da dover vivere perché scappare non serve proprio a nulla, specie se si scappa da ciò che si prova e da se stess@.
Cos’è la forza? è forte chi annichilisce con il bene placido di una società che lo giustifica? è forte chi non accetta un no e reagisce con violenza anche psicologica? oppure la vera forza sta nel prendere la vita per quella che è, non avendo aspettative, non cedendo al concetto (per nulla laico) di speranza? sta nel lottare costantemente per cambiare solo e se si decide di farlo e così evolvere?
Penso che stia proprio in queste seconde cose….
Anche il dolore insegna, insegna molto, come insegna anche il saper attendere, il comprendere cosa va fatto e cosa no in specifici momenti piuttosto che in altri. Senza dimenticare equilibrio, giustizia e ciclicità. La Dea in noi.

 

Annunci