Al di Fuori….

Al di fuori per vedere realmente, anche dentro per osservare ancora meglio….

Calpestare senza ferire….

Inoltrare senza essere percepit@…

Ogni momento è conoscenza, ogni attimo è potenzialmente rivelatore.

La poesia in un attimo e poche parole interpretate per quelle che sono.

Fuori da quello che è collettivo, o esserne parte senza permettere di mitigare ne di “accompagnare” fintamente ciò che si presenta come naturale e incontrovertibile…. è lì che si annidano i mostri infatti…. si annidano coloro che “vigilano”…. o come chiamarli si voglia….

triangle_inverted_black_white_92770_2560x1080

Vi sono obiettivi altrui, poi ci sono i nostri… talvolta quelli che crediamo ci appartengono sono proiezioni, altre volte sono reali…. Discernimento…. parola che torna….

Una rettifica? chi la sceglie? amo me stessa…. devo essere io a scegliere di rettificare me stessa, devo farlo anche per l’amore che provo verso le Me passate…. che meritano una prova della vita una prova tanto utile quanto necessaria per ribadire di essere stata, e di essere “Al di Fuori….” seppur internamente…..

La notte passa con il suo carico di pensieri ed elaborazioni di tipo inconscio, la lettura e finalmente uno specchio…. quello che necessitava da molto tempo. Oggi più che mai rivelatore, e il dolore è una stasi momentanea dinanzi a ciò che si può conquistare attraverso molto che è stato progressivamente compreso.

Annunci